@romanodeleo #romanodeleo

sabato 22 luglio 2017

Perché' in Italia non cambierà' mai nulla : analisi sintetica cause e concause (ordine casuale)

1) siamo un Popolo che non ha storicamente coesione identitaria
2) dall'Impero Romano ad oggi comandano i Senatori Romani che a loro volta, ora, sono comandati dai meccanismi del capitalismo finanziario
3) dal dopoguerra (piano Marshall)  a tutt'oggi abbiamo dovuto sottostare ai dinamismi/meccanismi dei vincitori, i quali tutt'ora c'impediscono di sfruttare le nostre risorse energetiche
4) siamo rimasti culturalmente retrogradi ed ostaggi delle corporazioni mafiose e baronie antiche formatesi all'interno delle Istituzioni Italiane
5) siamo ostaggi della cultura spirituale della Chiesa che ci rende automi schiavi del sistema
6) il tecno-burocratismo ha di fatto bloccato un intero Paese depauperandolo delle risorse imprenditoriale
7) la nostra cultura di sfruttamento delle classi deboli e del passaggio imprenditoriale dalla produzione al sistema finanziario ha cancellato il tessuto industriale storico delle piccole-medie imprese
8) Il Popolo e' stato appositamente mantenuto nella crassa ignoranza con un sistema demagogico di ingegneria sociale mediatica sofisticata disorientandolo e scindendolo con il materialismo e l'arena
9) la nuova dittatura comunista ha dato il colpo di grazia imbarbarendo il Popolo Italiano, avocando a se la gestione della cultura facendolo cadere in logiche aberranti psico-sociali affinché s'irretisse e divenisse facilmente soggiogabile, facendogli perdere la propria identità' e radice culturale
10) siamo ostaggi di culture che fondano le loro radici nel qualunquismo, nel superficialismo, nel provincialismo cupo gretto ed efferato, nei luoghi comuni, ed il nostro individualismo culturale si e' arenato nella melma laida sordida e pusillanime dell'ignoranza d'animo
11) non abbiamo mai avuto politiche protezionistiche industriali, commerciali e culturali di fatto lasciando che il nostro Paese fosse terreno facile di conquista di chiunque volesse far campagna acquisti
13) e' ostaggio, (grazie al punto 3) dei meccanismi perversi della Troika (Fmi, Bce, Eu) e' vassalla dell'Unione Europea, schiava dell'asse franco-tedesco, e prigioniera degli Stati Uniti
14) il Popolo Italiano non e' in grado di discernere autonomamente e quindi di votare coscienziosamente poiché' privo oramai di ogni qualsiasi strumento culturale ed intellettuale
15) e, ciliegina sulla torta, l'attuale dittatura comunista, ha pensato bene di far cassa, assieme alla Chiesa ed alle Multinazionali, sulla pelle di finti migranti e profughi, dando corso alla cupa e grottesca teoria del Coudenhove-Kalergi finanziata dai filantropi dell'egemonia planetaria

Considerando dunque che la generazione attuale di intellettuali politici ed amministratori e' il misero parto abominevole dei punti qui sopra citati, se ne deduce, analizzando razionalmente l'oggettività' della realtà' del nostro Paese, che non cambierà' mai una beata minchia!

Quale meravigliosa sensazione di connubio, col tutto ed il nulla, in sospensione atemporale, nell'asettico razionale estetismo intellettuale, dell´essere caparbiamente intransigente, fondamentalista, assolutista ed integralista della purezza universale della libertá di pensiero individuale, scevro dalle amenità umane, negl'imi meandri della conoscenza

venerdì 21 luglio 2017

Forze immani universali, miliardi di anni evolutivi, per produrre questo stupido essere bipede, che spreco d'energia!

Se fossi Lui caro Lei deporterei politici, magistrati ed amministratori a zappar terra nell'Arcipelago Gulag, risparmierei 50 punti Pil

#inps #pensioni fossi in Lei mi vergognerei non abbiamo bisogno di #migranti ma di equa redistribuzione delle tasse e risparmio strutturale

I nostri governanti son consapevoli che son pagati per "far di più" e non per declamare mediaticamente ciò che è esclusivo loro compito

Per aiutarli a casa loro si sono dati decine di miliardi di dollari a #caritas #ong #unicef etc. dagl'anni '50 ad oggi, risultato, son qui!